Lettera d’amore perduta 4

 

 

     



 

Mia cara,

Vedo che ti meravigli un poco nel sentirmi cosi innamorato dei tuoi capelli, ma per me e’ semplice e naturale poiché essi fanno parte di te. Anzi sono te stessa.
Sempre la tua persona ha avuto per me un fascino particolare. Ricordo un giorno, agli inizi della nostra amicizia, di averti seguito a lungo a tua insaputa senza farmi riconoscere da te.
Andavi con la tua fantastica maniera di camminare: una spalla più bassa dell’altra, le mani nelle tasche del cappotto, la borsa a tracolla, ed infine la tua deliziosa testa reclinata da un lato come fai sempre quando stai pensando.
Adesso il mio amore per te cresce a dismisura, forse si nutre di solitudine, di angoscia e di disperazione. Che mi e’ rimasto di te ora? Mi sento cosi lontano! Ma forse abbiamo in comune questa incredibile, scintillante, fredda catena di stelle fulgide. Certo, la abbiamo in comune, sempre però che tu abbia il tempo ed il desiderio di fissarla.